Torna alla homepage
i software gestionali professionali
|Skype|Email
Saremo disponibili
lunedì 25 febbraio a partire dalle ore 9. Buon weekend.

 

Vedi tutte le domande su:

oppure

cerca   in

FAQ su Panea
Generale

1. "Quanto costa esattamente personalizzare la grafica dei documenti (fatture, ddt, preventivi, ecc.) ?"

Dipende dalla complessità. Il massimo è di 75 euro+iva per singolo modulo.

Keywords: personalizzazione modulo modulistica modulo moduli fattura preventivo ordine ddt ricevuta fiscale

2. "Posso usare Panea in rete ?"

No, Panea è un programma progettato esclusivamente per la monoutenza.
L'unica possibilità è quella di usare un secondo pc in modo alternato al primo (ad esempio: la mattina uso il primo e inserisco dati, poi la sera mi sposto sul secondo e inserisco dati/faccio statistiche): per fare ciò si deve copincollare la cartella (compresi dunque gli archivi) da un pc all'altro OGNI VOLTA che si passa da un computer all'altro, e bisogna assicurarsi che i due computer non vengano usati in contemporanea in nessun modo. Dal momento che gli archivi sarebbero separati, infatti, ciò che si fa sull'uno non risulta sull'altro e viceversa, fino al successivo copincolla, che distrugge e sostituisce l'altra copia.
Data la delicatezza di queste operazioni è comunque fortemente sconsigliato questo tipo di utilizzo.

Keywords: panea rete lan

3. Uso della tessera sanitaria per inserire o cercare clienti.

E' necessario innanzitutto acquistare dalla Nexus Technologies il kit di lettore di tessera sanitaria + relativo software (clicca qui per dettagli).

Nel software "Tessera sanitaria" fornito dalla Nexus, è necessario impostare come profilo attivo e predefinito la stringa che vi avremo indicato, copincollandola esattamente.
Assicurarsi quindi che il programma sia attivo e funzionante nella traybar (vicino all'orologio, cioè).
Questo è tutto, dal punto di vista della configurazione.
Nel gestionale non è necessario fare nessuna impostazione di nessun genere, è sufficiente aprire la scheda di un cliente (nuovo o già esistente) e strisciare la tessera sanitaria, oppure premere il pulsante per acquisire i dati da tessera sanitaria (è indifferente), per ritrovarsi la scheda compilata con i dati in questione.
Per eseguire la ricerca di un cliente, in modo analogo, basta avere davanti la griglia con i clienti, e strisciare la tessera sanitaria: verrà identificato, se presente, il cliente i cui dati corrispondano a quelli contenuti sulla tessera.

Keywords: tessera sanitaria nexus ricerca cliente inserimento dati

4. "Posso sapere quanti Kg. di farina (o di una altra materia prima) ho consumato in un certo mese o in un certo anno ?"

Certo, lo si può determinare dal registro movimenti. Menù principale > prodotti finiti, ingredienti, acquisti > pagina "materie prime" > pulsante "registro movimenti"

Keywords:

5. Posso utilizzare il gestionale direttamente da pen drive?

Si, ma è necessario usare un pen drive veloce (verificare le prestazioni: devono essere almeno 100MB/s in lettura e scrittura) e su porta usb 3.0.

Keywords: pen drive chiavetta chiavette usb

6. "Come posso fare per applicare uno sconto a valore oppure a percentuale sul totale fattura?"

Nel settore panificazione e pasticceria non è usuale che si applichino "sconti a valore o a percentuale sul totale", visto che i prezzi normalmente vengono concordati, per contratto, con la controparte (spesso GDO o ristoranti, ecc.) cui viene assicurato il mantenimento fino ad una certa data. Rispetto ad altri settori produttivi, si tende ad avere meno "rapporto personale" col cliente (che spesso non è nemmeno una "persona"), e a contrattualizzare i listini a priori, quindi, appunto, il problema degli sconti non si pone, se non in fase precontrattuale. Fissato il listino (che poi viene inserito in Panea come listino personalizzato per il cliente) non c'è più necessità di alterare i prezzi, almeno fino a scadenza. Comunque sia, per applicare uno sconto, andare nella pagina "Altri" della fattura, aggiungere un rigo con descrizione "sconto", quantità 1, aliquota iva che si vuole, e l'imponibile desiderato, in NEGATIVO (ad esempio -50), eventualmente da calcolarsi come percentuale sul totale imponibile. Nel caso in cui la fattura abbia più aliquote iva, ci vorranno più righi di sconto, uno per ogni aliquota, eventualmente calcolati come percentuale rispetto al totale imponibile dell'aliquota.

Keywords: sconto valore percentuale imponibile

Buoni di consegna e fatture

1. "L'esportazione su file in formato Filconad/Etruria/ecc., esporta il contenuto della fattura riepilogativa ?"

Si, ma non lo fa esportando i righi che costituiscono la fattura. Ciò che viene esportato, in realtà, è il contenuto delle singole bolle che costituiscono la fattura riepilogativa.

Keywords: panea esportazione esportare Filconad Etruria "Filconad/Etruria" "fattura riepilogativa" "fatture riepilogative"

2. "Vorrei aggiungere nella stampa dei buoni di consegna le voci relative a tipo di trasporto, vettore, numero colli, eccetera - come nelle bolle tradizionali"

I buoni di consegna (equivalenti nella sostanza a Documenti di Trasporto - DDT (*) ) di Panea sono delle versioni semplificate e non fiscali delle vecchie bolle di accompagnamento XAB, e non comprendono, nè nel database di Panea, nè quindi in stampa, voci quali tipo di trasporto, vettore, numero colli, eccetera, in modo da semplificare e velocizzare l'inserimento dei buoni (che possono arrivare ad essere anche alcune centinaia, ogni giorno), e ridurre per quanto possibile la dimensione delle stampe.

(*) I DDT sono stati introdotti in sostituzione della vecchia bolla di accompagnamento fiscale XAB, la cui obbligatorietà è stata abrogata con il Dpr 14 agosto 1996 n° 472. Viene emesso prima della consegna o della spedizione della merce con l’indicazione degli elementi principali dell’operazione.
Non occorre emettere il documento di trasporto per le consegne dei beni ceduti con fatturazione “immediata”, in questo caso la fattura deve essere emessa entro le ore 24 dello stesso giorno di consegna dei beni.
Il documento è in formato libero, ossia senza nessun vincolo di forma, dimensioni o tracciato.
Deve essere emesso in due copie: una deve essere trattenuta e conservata dall’emittente; l’altra deve essere consegnata al cessionario, in accompagnamento della merce ceduta e trasportata.
Il documento deve riportare i seguenti dati:
- il numero progressivo
- la data
- le generalità del cedente, del cessionario e dell’eventuale soggetto incaricato del trasporto
- la quantità dei beni trasportati
- la descrizione dei beni trasportati con l´indicazione della natura e qualità degli stessi
- la quantità può essere espressa solo in cifre.

Keywords: panea stampa buoni "stampa buoni" consegna "buoni consegna" trasporto vettore colli bolle bolla

3. E' possibile stampare tutte le fatture in ordine cronologico numerico con un unico comando?

Si.
1) in "gestione giornaliera" impostare il periodo dal/al (in alto nella schermata)
quindi:
2) nella pagina "fatture e note di credito" > cliccare sulla freccetta sotto "stampa" > "per tutti i clienti" > "stampa tutti i documenti nel periodo di riferimento"

Keywords: stampa fatture clienti

4a. "Ho un cliente con varie sedi; a fine mese vorrei fare tante fatture riepilogative al cliente quante sono le sedi. Come posso fare?"

Registrare il cliente in anagrafica tante volte quante sono le sedi, associando ad ogni registrazione una sede diversa. In questo modo in sede di fatturazione riepilogativa verranno generate tante fatture quante sono le sedi cui è stata fatta fornitura.

Keywords: panea "fatture riepilogative" "fattura riepilogativa" sedi fatture

4b. "Perchè non prevedete la possibilità di emettere tante fatture quante sono le sedi ?"

Visto che il cliente, a prescindere dal numero di sedi, comunque è uno solo, emettere una fattura per ogni sede ad ogni periodo di fatturazione costituirebbe una inutile complicazione fiscale, sia per l'azienda che usa Panea che per il cliente che riceve e deve contabilizzare le fatture.
Per dare al cliente uno strumento di verifica sulle quantità riepilogate in fattura, le fatture riportano all'interno l'elenco dei ddt, diviso per sede, cui la fattura fa riferimento.

Ad esempio:

Sede bla bla uno - via bla bla due - città bla bla due
ddt. n. (elenco dei ddt emessi alla sede uno)

Sede bla bla due - via bla bla due - città bla bla due
ddt. n. (elenco dei ddt emessi alla sede due)

In questo modo il cliente, se lo desidera, potrà ricostruire le quantità parziali di prodotto fornite per ciascuna propria sede.

Keywords: panea fattura fatture sedi sede emettere emissione

5a. "Perchè non posso modificare manualmente le quantità di fornitura e reso in una fattura riepilogativa ?"

Una fattura riepilogativa rappresenta la somma delle quantità presenti nelle bolle da cui è stata generata. Modificando manualmente le quantità, non ci sarebbe più corrispondenza tra fattura e bolle.

Keywords: panea "fattura riepilogativa" fattura fatture modificare modifica quantità fornitura reso

5b. "Voglio indicare dei resi direttamente in fattura riepilogativa. A suo tempo non li ho inseriti nelle bolle, e ora voglio inserirne in fattura direttamente i totali."

Non è possibile farlo, per la stessa ragione esposta al punto precedente.
La soluzione è quella di aggiungere una bolle di reso a quelle da fatturare, con data tale che possa essere inclusa nella fattura riepilogativa (ad esempio se le bolle da fatturare sono comprese tra l'1 e il 31 del mese, aggiungere una bolla, contenente le sole quantità di reso, in data 31).

Keywords: panea resi "fattura riepilogativa" "fatture riepilogative" fattura fatture bolle bolla totale totali

5c. "Voglio correggere delle quantità e prezzi dentro una fattura riepilogativa appena emessa. Mi sono accorto che ci sono degli errori nelle bolle (ad esempio ho sbagliato un prezzo, o manca il prezzo in una delle bolle, ecc.)."

Panea impedisce la modifica del dettaglio delle fatture riepilogative, in quanto si tratta di fatture dove le quantità e i prezzi derivano dalla somma aritmetica delle bolle, e non ha senso che prezzi e quantità siano diversi da quelli delle bolle. Tutto questo a garanzia sia di chi gestisce Panea (pensiamo ad un dipendente disonesto che per qualche ragione voglia falsare i totali in fattura), come pure del cliente finale, che riceve la fattura.

Premesso questo, in caso di errori come si fa?
Le soluzioni sono due: o si cancella la fattura riepilogativa, recuperando le bolle originali, le si esamina tutte, le si corregge, e poi si riemette la fattura che a questo punto conterrà dati corretti, oppure, come seconda soluzione, si può emettere una seconda fattura manuale, integrativa alla prima, inserendo quantità e importi opportuni in modo opportuno per compensare gli errori della prima fattura.

Keywords: panea "fattura riepilogativa" "fatture riepilogative" fattura fatture bolle bolla totale totali errori errore

Varie

1. "Perchè Panea non prevede la possibilità di stampare scontrini o di interfacciarsi con le bilance elettroniche ?"

Perchè non è un software progettato per la gestione della vendita al dettaglio.

Keywords: panea stampa stampare scontino scontrini bilancia bilance

Se non trovi risposta inviaci direttamente la tua domanda:
(compilare tutti i campi)

Nome o ragione sociale:

Domanda:

(casella di controllo anti-bot) indica sotto la somma di 2+2: